Servizi alle Imprese, Team Building

Costruire una squadra affiatata è un percorso di sviluppo che coinvolge il singolo, il gruppo e l’azienda. Sapere lavorare in team è una delle competenze più difficili e tanto più alto è il livello gerarchico del team tanto più sarà difficile lavorare in team. Eppure il lavoro in team, la condivisione di competenze, la sinergia tra i differenti reparti, sono alcune competenze chiave che possono fare la differenza in questo mercato così competitivo. Un percorso di Team building davvero efficace inizia con una analisi e definizione specifica degli obiettivi attesi, per esempio: aumentare la collaborazione interfunzionale; potenziare relazioni interpersonali generative; creare un clima di fiducia e di stima tra colleghi; sviluppare creatività, ascolto, empatia, motivazione, coesione, integrazione, leadership; creare un team empowerment oriented; conoscere e riconoscersi nella mission e nei valori aziendali; ecc… A tal fine sono molto efficaci i percorsi di formazione esperienziale dove le persone vengono coinvolte attivamente e si possono osservare “in azione”, ricordandosi sempre di distinguere tra percorsi brevi per lavorare sul clima (incentive) e percorsi più articolati per supportare cambiamenti organizzativi e per modificare comportamenti e ruoli del team (team builbing). Il fine ultimo è quello di far sentire il gruppo una vera squadra e di conseguenza interpretare gli obiettivi aziendali nel modo più efficace e performante, evitando la dispersione di energie e tempo su tematiche non focalizzate o estranee agli obiettivi. Di seguito alcune proposte già sperimentate, dalle quali è possibile partire per costruire percorsi personalizzati ad hoc:

  • OUTDOOR TRAINING IN MONTAGNA
    corde alte, esercizi di team e arrampicata, la metafora ideale del self empowerment e della capacità di superare se stessi. Si sviluppa il coraggio, l’entusiasmo, la voglia di cogliere sfide, la leadership
  • RUGBY
    per il gioco di squadra, la comunicazione e la leadership circolare. E’ un’esperienza dinamica, divertente, in grado di riportare affiatamento e capacità di lavorare insieme per uno stesso obiettivo
  • MUSICA – PERCUSSIONI
    Il potere emotivo della musica permette una speciale coesione del team, creare un’opera comune aumenta la vicinanza e l’empatia. Si lavora inoltre su: ascolto, ritmo, interazione tra i ruoli, oltre che per realizzare un obiettivo comune
  • SHAOLIN E KOBUDO
    la pratica delle arti marziali potenzia la capacità di focalizzazione, fronteggiamento delle situazioni e concentrazione, utilizzando antiche metafore e strategie che fanno leva sulla forza interiore propria e gli squilibri dell’avversario
  • ARTE
    Sviluppare un atteggiamento artistico significa dedicarsi con passione, profondità, cura e attenzione a ciò che facciamo. La pratica artistica consente di migliorare e in alcuni casi sviluppare importanti competenze utili al management 2.0: ascolto, osservazione, cura del dettaglio, vision, capacità di andare oltre agli schemi, flessibilità mentale unita al rigore tecnico, ecc. La scultura con la creta e il disegno, permettono di lavorare sulle relazioni, sulla percezione e la capacità di trasformare la realtà (sé stessi e gli altri) L’autoritratto e la copia dal vero con il disegno e la creta per migliorare la leadership e l’autoefficacia
  • RADIO
    si crea una vera e propria sala di registrazione per realizzare un programma radiofonico completo. Molto utile per il public speaking, la gestione del tempo, la comunicazione incisiva di messaggi complessi e la capacità di integrare differenti ruoli in un unico obiettivo
  • TEATRO
    Strumento tradizionale e sempre molto efficace per mettersi in gioco e sviluppare concretamente nuovi ruoli e risposte differenti da quelli abituali.